PIAZZA MIRABELLO 5, 20121 MILANO

PH: +39 02 38.24.09.35

Si fa presto a dire Curry

Si fa presto a dire Curry

Scritto da Redazione Cittamani

Il curry, un termine entrato nel vocabolario globale, che evoca immagini di piatti colorati, speziati, profumati e ricchi di storia.

Questo piatto, che ha varcato i confini delle sue origini geografiche, è diventato un simbolo di fusione culturale e di esplorazione culinaria. Ma siamo sicuri di sapere da dove venga e che cosa sia?

La parola “curry” è ormai associata alla cucina indiana, ma la sua storia è molto più antica. Probabilmente in origine una parola tamil (“kari”), che significa salsa, il termine è stato adottato dai colonizzatori britannici per descrivere una varietà di piatti speziati tipici del subcontinente indiano. Nel XVIII secolo i funzionari coloniali e i militari britannici, tornando dall’India, portarono con loro ricette che riflettevano l’incontro tra la cucina britannica e quella indiana. Questo segnò l’inizio della popolarità del curry in Inghilterra, sebbene fosse inizialmente riservato alle élite e ai membri della società più avventurosi. Nel corso del XIX secolo iniziò a diffondersi oltre l’ambito dei ristoranti e delle case benestanti, grazie anche alla pubblicazione dei primi libri di cucina che includevano ricette di curry adattate ai gusti britannici Con il passare del tempo, il curry ha viaggiato e si è evoluto, assumendo forme diverse in paesi come Thailandia, Giappone, Sud Africa e i Caraibi.

La magia del curry risiede nella sua incredibile diversità e versatilità. Non ne esiste una ricetta unica: ogni Paese, ogni regione, ogni famiglia ha la sua particolare interpretazione di cosa sia il “curry” e spesso le ricette sono custodite gelosamente e tramandate solo all’interno del proprio nucleo familiare. La cosa certa è che ormai è diventato il cuore pulsante della cucina indiana.

Gli ingredienti chiave per cucinare il curry sono le spezie: coriandolo, cumino, curcuma, cardamomo, chiodi di garofano, fieno greco, peperoncino e molti altri. Queste spezie vengono combinate e cucinate in modi diversi per creare miscele uniche, che possono variare da dolci e delicate a intensamente piccanti, rivelando ed esaltando i sapori dei piatti ai quali sono abbinati.

Oggi il curry è onnipresente nella cucina internazionale, adattandosi e modificandosi per soddisfare il gusto di palati diversi. Ristoranti specializzati ne offrono diverse varietà provenienti da ogni angolo del pianeta ed elaborano nuove ricette e tecniche per incorporare questi sapori esotici nelle loro cucine.

Il curry quindi rappresenta più di un semplice piatto: è un’esperienza culturale che racconta storie di migrazione, commercio, conquista e fusione. Ogni piatto di curry è un capitolo della storia umana, un esempio di come diverse culture si possono incontrare e fondere in armonia. È un viaggio sensoriale, una storia vivente e un esempio dell’incantevole complessità della cultura culinaria globale. Che si tratti di comfort food o di una nuova avventura gastronomica, il curry continua a conquistare cuori e palati in tutto il mondo, unendo le persone attraverso il linguaggio universale del gusto.